Controllo pressione arteriosa

La prestazione è gratuita solo se l’accesso a tale prestazione è richiesta dal medico.
Per esempio se nel corso di una visita medica il medico modifica una terapia o comunque intende avere un controllo della pressione arteriosa del suo assistito lo prenota direttamente dall'infermiera nei tempi che vengono ritenuti opportuni (esempio: dopo tre, sette giorni oppure ogni settimana per quattro settimane). Così quando il paziente si presenta dall'infermiera per il controllo, la stessa registra nella cartella clinica del paziente che è la stessa dove il medico inserisce tutti i dati, potendo così avere una valutazione precisa della stato di salute del paziente.

Non si accettano richieste di controllo direttamente dal paziente.

Viene ritenuta assolutamente impropria la richiesta di un assistito che entra nello studio medico e chiede "di controllare la pressione". Tale controllo, se effettuato, verrà considerato come prestazione impropria e non dovuta a termini di convenzione e sarà pertanto assoggettata a pagamento di tariffa libero professionale.